Socrate Pontanari

Socrate Pontanari

Via Flavia 15, Bracciano (RM) - 00062
Socrate Pontanari, di Bracciano, un uomo tutto lavoro e famiglia. Il suo hobby, anzi, la sua grande passione è quella di osservare e riprendere la natura, l'ambiente, il lavoro dell'uomo e soprattutto la ricerca del particolare che a prima vista lo affascina. In lui però c'è un dilemma: fotografia o cinema? Sceglie il cinema e dopo i primi approcci, dal 1966 al 1972 lascia quel mondo di sogni e di incertezze e si tuffa nella fotografia. A Bracciano fonda ''L'Associazione Fotocineamatori". Con il Consiglio organizza varie manifestazioni fotografiche, concorsi nazionali ed internazionali, mostre e corsi di fotografia. L'Associazione, della quale è stato anche Presidente, pubblica tre volumi sulla storia della vita braccianese dal 1860 al 1960, intitolati "Ritratti di Paese". Il primo contatto fotografico con il bianco e nero (B.N.) avviene nel 1972. Pontanari si esalta e dice: "Per me è stato come scoprire un mondo magico nel quale mi sono immerso con tutta la passione". Durante il congresso nazionale svoltosi ad Assago (MI) nell'aprile del 1990, Pontanari consegue il titolo di benemerenza "Benemerito della fotografia italiana" (BFI) concesso dalla Federazione italiana associazioni fotografiche(Fiaf). La macchina da presa, dopo la sua consorte, è la sua amante preferita, non la lascia mai. Con essa crea un lavoro "Due mani" con il quale partecipa al XV Concorso fotografico Vittorio Bachelet, svoltosi a Roma il 26 marzo del 1994. Il risultato è l'ambito primo premio. Un trofeo bellissimo. Altri vari consensi stimolano ancor più la sua fantasia creativa anche con il colore cercando le varie sfumature ed elaborazione che lo stesso consente. "Debbo confessare però - afferma Pontanari - che il fascino per il BN mi ha conquistato. Tanto è vero che ho ripreso a stampare e produrre nuove opere fotografiche". Infine dal 2006 è iscritto all'Accademia Fotografica Italiana. Mario Starnoni, il poeta braccianese che ha scritto questa presentazione di Socrate Pontanari ha così voluto chiudere la sua presentazione. "Oggi, ad un anno dalle sue nozze d'argento con l'amata arte, possiamo definire Pontanari il "Socrate dell'immagine". Diciamo troppo? No, merita elogi per la sua bravura. Tanto è vero che certi suoi lavori ispirano in me versi poetici".
http://www.lovinitaly.it/portal/companies/1301

I più Visti

I più Recensiti